Offerta di seminari

I nostri seminari si svolgono con gruppi ridotti di partecipanti, direttamente al centro degli avvenimenti.

È d’obbligo intervenire e sperimentare in prima persona – le tracce raccolte vengono poi analizzate in un colloquio successivo.

I partecipanti producono tracce di scasso

I partecipanti producono rotture di vetri

Sala per seminari con esposizione di oggetti

La nostra offerta di seminari

Vi offriamo un’ampia sfaccettatura di seminari interessanti nel settore delle indagini tecnico-giudiziarie.

Seminario: accertamenti tecnico-giudiziari su autoveicoli

Il seminario, realizzato nella nostra sede, serve in prima linea alla gestione di una pratica relativa alla sottrazione indebita di autoveicoli. L’addetto al regolamento dei danni/l’impiegato competente ricevono informazioni relative alle possibilità di procurarsi ulteriori chiavi. Seguono i principi basilari relativi al metodo di procedere del/dei delinquente/i nel caso di sottrazione indebita di autoveicoli. Sulla base di tentativi pratici vengono presentate le diverse possibilità meccaniche di forzatura con strumenti noti di tecnica di apertura dei veicoli, illustrando di seguito le tracce venutesi a creare.

Si ottiene così da un lato un fondamento sui metodi di sottrazione applicati e, dall’altro, la base per riconoscere, a partire da determinate tracce, se la sottrazione è realmente avvenuta o fittizia. La valutazione delle tracce costituisce la base di prova di tale procedimento.

Ai partecipanti al seminario vengono inoltre spiegate le possibilità di forzatura degli immobilizzatori.   L’approccio multilivello di forzatura o di messa fuori uso di blocchi di avviamento elettronico, che comprendono, oltre ai metodi di sostituzione finora disponibili, anche interventi a livello di elettronica, serve unicamente a fornire una panoramica generale. Per gli accertamenti dettagliati è infatti necessario disporre di nozioni basilari dei principi di elettrotecnica.

L’obiettivo del seminario si limita pertanto a fornire ai partecipanti nozioni di base in caso di eventuale sospetto iniziale. Dopotutto solo un accertamento tecnico-giudiziario può confermare se sia avvenuta un’infrazione con modifiche manuali o interventi sulla tecnica di programmazione. A tale scopo vengono illustrate ai partecipanti al seminario le possibilità di prova e le misure necessarie, da un lato per il rilevamento delle tracce e dall’altro per il successivo trattamento forense.

Vengono inoltre comunicate nozioni su come risulta, in caso di home jacking, il procedimento di forzatura di porte e finestre seguito dagli delinquenti per accedere all’immobile e su come raccogliere le prove per poter dimostrare questo metodo.

Alla fine vengono presentate diverse possibilità di copiatura delle chiavi o di accesso alle stesse, che forniscono agli addetti in materia le nozioni di base in merito al metodo classico di copiatura e ai metodi ulteriori esistenti. Per concludere, la dimostrazione pratica durante la visita al laboratorio e la visione dell’attrezzatura di analisi sono volte a fornire ai partecipanti un’impressione sulla procedura di accertamento tecnico-giudiziario per la stesura di una perizia forense.

L’addetto al regolamento dei danni, così addestrato, disporrà quindi di più ampie capacità per distinguere, al momento di trattare una pratica relativa ad un danno da sottrazione di autoveicolo, se si tratti effettivamente di un reato di sottrazione da parte di terzi o se, come avviene in oltre il 50% dei casi, sia da sospettare una simulazione. Ne deriva come conseguenza il fatto che il regolamento giustificato dei danni andrà sbrigato in tempi rapidi, mentre andrà evitato il regolamento dei danni nei casi in cui, a conclusione di tutti gli accertamenti, è possibile esprimere un rifiuto.
Il seminario è rivolto ad un massimo di 16 partecipanti, di professione assicuratori, poliziotti o simili. Non si accettano iscrizioni singole.

Il prezzo complessivo è di 3.280 € per seminari giornalieri, al netto dell’IVA imponibile per legge. L’importo comprende il pranzo e le bibite e gli snack consumati durante le pause. Sono inoltre compresi tutto il materiale e la documentazione relativa alla lettura degli immobilizzatori degli autoveicoli ed i sistemi di sicurezza meccanica, fino a distruzione completa e irreversibile. È gradito il fotografare delle dimostrazioni da parte dei partecipanti al seminario, con macchine fotografiche proprie, per avere a disposizione materiale di base per la rispettiva attività lavorativa quotidiana. Vengono inoltre distribuiti documenti scritti sui contenuti del seminario.

Qualora i partecipanti necessitino di alloggio, preghiamo di comunicarcelo per tempo. Possiamo effettuare per voi le relative prenotazioni alberghiere a prezzi vantaggiosi.

Il seminario, della durata di un giorno, per gli addetti al regolamento dei danni in seguito alla sottrazione indebita di autoveicoli, è articolato come segue:

1. Presentazione dei tipi di scasso, possibilità di prova nei casi di sottrazione, di scasso e di irruzione in autoveicoli:
– presentazione della forzatura meccanica del sistema di sicurezza del piantone dello sterzo
– possibilità di prova sulla base di tracce tecnico-giudiziarie
– presentazione di diversi attrezzi di forzatura

P a u s a  c a f f è

2. Presentazione dei tipi di immobilizzatori:
– osservazione critica degli immobilizzatori
– tecniche pratiche di forzatura dei diversi sistemi
– presentazione dei più recenti sistemi elettronici di forzatura
– possibilità di prova sulla base delle “tracce” elettroniche generate

P a u s a  p r a n z o

3. Dimostrazione pratica:
irruzione nell’autoveicolo (sicurezza meccanica)
– rottura dei finestrini
– forzatura dei blocchi di sicurezza delle portiere
Forzatura del sistema di sicurezza del piantone dello sterzo e del cilindro di chiusura del
blocchetto di accensione
– applicazione pratica di diversi tipi di attrezzi
– valutazione delle tracce, discussione relativa alle immagini delle tracce

4. Dimostrazione pratica:
(sistema elettronico di sicurezza)
– accertamento dell‘autoveicolo
– lettura dei componenti di memoria elettronica
– possibilità di analisi al microscopio e discussione relativa ai risultati di valutazione

P a u s a  c a f f é

5. Panorama dei metodi di forzatura di immobili
– in caso di sottrazioni di chiavi di casa o appartamento (home jacking)
– possibilità di prova

6. Copiatura delle chiavi:
– Presentazione di diverse possibilità
– tecnica d’impronta / procedimento di modellatura
– possibilità di prova

7. Possibilità di accertamento tecnico-giudiziarie e valutazione delle tracce
– presentazione in laboratorio (fotografia digitale, microscopi, microscopio a
scansione elettronica, ecc.)

8. Discussione finale

Seminario: accertamenti tecnico-giudiziari su oggetti sottoposti a incendio e a scasso

I seminari tenuti presso le nostri sedi su ambienti sottoposti a incendio o a scasso o su veicoli sottratti al proprietario, hanno come obiettivo principale quello di fornire a periti e addetti alla verifica delle informazioni sulle possibili tracce. Esse possono essere prodotte su porte, finestre o altri sistemi di sicurezza di edifici e su sistemi di sicurezza meccanici o elettronici di veicoli, se forzati da criminali.

A tale scopo è essenziale che l’occhio dei periti e degli addetti alla verifica sia ben formato e abituato, affinché questi siano in grado di effettuare una prima valutazione in base alle tracce trovate sul posto. Inoltre devono poter dire se si può partire dal presupposto che sia stata effettuata una forzatura o se tale ipotesi si possa escludere a priori. Gli esperimenti pratici effettuati durante i seminari forniscono anche le conoscenze per constatare se le tracce sono effettivamente da associare ad un delitto oppure se non sono plausibili e, quindi, da considerare finte e manipolate.
Il numero dei partecipanti è di al massimo 16 persone.

In tal modo viene assicurato ai partecipanti che ognuno di loro riceva l’opportunità di forzare porte e finestre, un’automobile o parti di essa con vari attrezzi e mezzi per poterne poi esaminare e valutare le tracce generate.

Durante la prima perlustrazione di oggetti di scasso, i rilevatori addestrati di tracce o gli addetti al regolamento dei danni osserveranno in futuro con molta attenzione la finestra o la porta in oggetto, dalla quale sono passati gli scassinatori.

La capacità dell’esperto dipende dall’essere in grado di distinguere tra le tracce vere e false, utilizzando queste prove solo nei casi in cui abbia rilevato delle irregolarità. L’obiettivo del seminario è comprendere che i fatti identificati nell’ambito della valutazione del danno influiscono notevolmente sull’ulteriore decorso delle indagini. Ciò permette di evitare accuse ingiustificate o rifiuti di regolamento dei danni da parte dell’assicuratore, nonché processi civili o penali altrettanto ingiustificati. Per il perito la richiesta di una perizia avviene normalmente solo nei casi in cui, da un’osservazione con “occhi addestrati”, le caratteristiche delle tracce divergono da quelle illustrate nel corso del seminario.

Grazie alle più ampie conoscenze del proprio addetto alla regolazione dei danni, l’assicuratore può inoltre risparmiare notevolmente sui costi di assegnazione dell’incarico a terzi.

Nel caso di immobili incendiati si consiglia sempre di assegnare l’incarico di accertamento all’esperto quando, dalle circostanze visibili o in seguito all’analisi delle cause, è dimostrabile che si tratta di un incendio doloso. L’obiettivo di tale accertamento è determinare come il/i delinquente/i abbia/abbiano potuto accedere all’immobile prima di appiccarvi il fuoco.

I risultati dell’accertamento tecnico-giudiziario e di laboratorio forniscono inoltre informazioni sulle ulteriori possibilità individuate dai delinquenti per forzare porte e finestre anche senza lasciare tracce visibili e quali attrezzi siano stati utilizzati allo scopo.

La presentazione delle analisi di laboratorio mette in luce come, oltre alle tracce visibili ad occhio nudo, esiste tutta una serie di possibilità di provare l’uso dei più svariati strumenti di scasso. Vengono poi illustrate le possibilità del/dei delinquente/i di ottenere altre chiavi e le relative prove.
La regolazione dei danni nel caso di impiego di sistemi di chiusura elettronici richiede un procedimento modificato. In questi casi è spesso necessario un accertamento in tempi molto stretti, a causa dello spazio limitato di memoria del sistema elettronico. Si fa riferimento in particolare ai sistemi di sicurezza comunemente in vendita sul mercato e alle possibilità di forzatura e di raccolta di prove.

Il seminario è rivolto ad un massimo di 16 partecipanti, di professione assicuratori, poliziotti o simili. Non si accettano iscrizioni singole.

Il prezzo complessivo è di 3.280 € per seminari giornalieri, al netto dell’IVA imponibile per legge. L’importo comprende il pranzo, le bibite e gli snack consumati durante le pause. Sono inoltre compresi tutto il materiale e la documentazione relativa alla lettura degli immobilizzatori degli autoveicoli ed i sistemi di sicurezza meccanica, fino a distruzione completa e irreversibile.
È gradito il fotografare delle dimostrazioni da parte dei partecipanti al seminario, con macchine fotografiche personali, per avere a disposizione materiale di base per la rispettiva attività lavorativa quotidiana. Vengono inoltre distribuiti documenti scritti sui contenuti del seminario.
Qualora i partecipanti necessitino di alloggio, preghiamo di comunicarcelo per tempo. Possiamo effettuare per voi le relative prenotazioni alberghiere a prezzi vantaggiosi.

Il seminario, della durata di un giorno, per gli addetti al regolamento dei danni di immobili sottoposti a scasso o ad incendio è articolato come segue:

1. Sopralluoghi di immobili incendiati e del posto in cui è avvenuto lo scasso:
– accertamenti su vetro, vetro rotto, determinazione della direzione dell’attacco,
tracce di intaglio del vetro
– premesse per la realizzazione di un accertamento

2. Accertamenti su dispositivi di chiusura di finestre:
– sull’immobile incendiato,
– sull’immobile sottoposto a scasso,

P a u s a  c a f f é

3. Valutazione delle tracce causate dall’uso di attrezzi

4. Accertamenti su porte:
– sull’immobile incendiato
– sull’immobile sottoposto a scasso

5. Valutazione delle tracce caratteristiche causate dall’uso di attrezzi su porte in legno,
in plastica, con telaio tubolare metallico

P a u s a    p r a n z o

6. Dimostrazione pratica:
– forzatura di finestre con i più svariati utensili
– valutazione delle tracce caratteristiche causate dall’uso degli attrezzi
– forzatura di porte con attrezzi a leva
– valutazione delle tracce caratteristiche
– forzatura dei cilindri di chiusura delle porte
– valutazione delle tracce caratteristiche
– distruzione di pannelli di vetro
– valutazione delle tracce caratteristiche e indicazioni relative alla determinazione
della direzione di attacco

7. Illustrazione delle possibilità di analisi al microscopio e discussione sui risultati della valutazione

P a u s a  c a f f é

8. Illustrazione dei sistemi di chiusura elettronica:
– possibilità di forzatura
– documentazione delle tracce

9. Illustrazione delle possibilità di copiatura delle chiavi:
– tramite procedimento di scansione classico o senza contatto
– tramite produzione di una chiave modello o di una chiave colata
– tramite produzione con tecnica d’impronta

10. Perdita di chiavi in impianti con chiave generale, con chiave principale e con serratura centrale:
– indicazioni relative al regolamento dei danni
– illustrazione dei criteri necessari di verifica

11. Visita al laboratorio:
– presentazione della tecnica fotografica digitale e della realizzazione di immagini
– analisi microscopica con microscopio stereo con zoom
– analisi microscopica con microscopio a scansione elettronica
– analisi dei materiali

12. Discussione finale

Registrazione

Siete interessati a partecipare ai nostri seminari? Potete registrarvi sul sito Kontaktformular o chiamarci direttamente al numero di telefono: +49 (0)2651 700 700